Maurizio Paccagnella biografia

Maurizio Paccagnella, nato a Noale –  Venezia nel 1961, inizia a lavorare nel 1980 come grafico.

E’ subito affascinato dai lavori iperrealisti realizzati con l’aerografo e così, in modo del tutto autodidatta, si specializza come Illustratore iperrealista. Conosce il più grande illustratore iperrealista italiano, Guerrino Boatto e collabora con lui. Alcune sue illustrazioni sono pubblicate sul JSA catalogo – il meglio dell’illustrazione mondiale.

Collabora con le più grandi agenzie pubblicitarie italiane, con clienti come: COOP, Swatch, Aprilia, Renault, Piaggio, Ferrero, Ford, Microsoft.

Alla metà degli anni ’90 va a Londra. Qui terrà due esposizioni personali.

Quando torna dall’Inghilterra si dedica esclusivamente all’arte e al mezzo artistico che allora gli era più congeniale, l’aerografo. Inventa delle figure sfocate dal grande fascino evocativo. Presentate all’Arte Fiera di Padova, verranno tenute in esclusiva dal’ex galleria d’arte Eclettica di Mestre e dalla galleria Tao & Mandelli di Seregno Milano. Viene invitato a fare parte del Milan Art Center, partecipando ad alcune mostre d’arte concettuale.

Grazie ad una lunga esperienza anche nel campo delle produzioni cinematografiche, inizia una proficua collaborazione con Aprilia (diverse sue opere sono presenti nel museo Aprilia di Noale), che gli sponsorizza nel 2003 una personale in Villa Nazionale Pisani di Strà. Nel 2004 la casa d’aste Christie’s mette all’asta due scooter da lui dipinti, in favore dell’associazione “Fondazione Bambini in emergenza” di Mino Damato.

Dal 2003 si dedica all’astrattismo, realizzando grandi oli su tela innovativi e dal forte impatto visivo, con una tecnica unica da lui creata.  L’opera prende vita con la stesura intensa di segni e colori che imprimono sulla tela l’energia della forza dei molteplici aspetti del presente e dello scorrere del tempo; quindi l’artista, attraverso la sottrazione dei colori, arriva all’essenza del linguaggio pittorico, finestra sull’essenziale dell’esistenza.

Tra le molte esposizioni, spicca la mostra personale del 2017 organizzata dalla Fondazione Dadadopo a Villa Morosini (Rovigo – Italy), sede prestigiosa dove hanno esposto, tra gli altri, anche Turi Simeti, Tornquist, Marco Lodola. La Fondazione che ha inserito due suoi dipinti nella esposizione permanente che include Vedova, Pizzinato, Afro, Schifano e altri Maestri dell’arte internazionale.

Tra i suoi interessi, inoltre, c’è anche la passione per la scrittura. Nel 2004 scrive il suo primo romanzo giallo, al quale ne seguiranno altri, tra cui Rosso Kasanova (2006). Nel 2012 viene inserito in una raccolta di racconti della Mondadori.

Infine una curiosità. Alcune opere dell’artista sono presenti in spot pubblicitari, tra cui, nel settembre 2017, nella campagna pubblicitaria di Wind Home Infostrada.